I videopoker della mafia: 5 arresti a Siracusa

Smantellato dai carabinieri un giro d'affari gestito da un'organizzazione criminale che aveva puntato sulle macchinette da gioco truccate

SIRACUSA. Il controllo della mafia nella gestione dei videopoker a Siracusa. Lo hanno scoperto i carabinieri. Per smantellare questo giro d'affari sono state arrestate all'alba cinque persone. L'organizzazione criminale aveva collocato e modificato macchine da gioco in diversi esercizi pubblici siracusani.     
Gli arrestati avevano eluso il collegamento con i monopoli di Stato, per evadere l'imposta, per diminuire le percentuali di vincite in denaro e di conseguenza i dati sull'aumento degli introiti. A gennaio 2009, erano già stati sequestrati 80 apparecchi alterati, 120 schede da videogioco, 4 computer e circa 30 mila.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati