Estorsione a Carini, confermate condanne per due imputati

PALERMO. La corte di appello di Palermo ha confermato la condanna per estorsione a sei anni per Angelo Antonino Pipitone e Calogero Battista Passalacqua, (che però grazie alla concessione della continuazione della pena sconterà tre anni in meno). Ridotta di un anno la condanna di Antonino Pipitone (in primo grado aveva avuto 7 anni e 8 mesi), mentre Vincenzo Pipitone dovrà scontare tre anni (il gup ne aveva inflitti sei). Assolto, invece, Giuseppe Passalacqua. Gli imputati della cosca di Carini, in provincia di Palermo, rispondevano delle estorsioni ai danni di commercianti e imprenditori della zona industriale nel Palermitano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati