Maltempo in tutta Italia, forte vento in Sicilia

Nell'Isola temperature in calo e possibili anche mareggiate lungo le coste. In Alto Adige neve a 1.500 metri

ROMA. Neve a 1500 metri in Alto Adige - dove  passo Rombo è stato chiuso al traffico mentre per passo Stelvio, come anche per i passi dolomitici, serve l'attrezzatura invernale - trombe d'aria nel veneziano, frane nel cuneese, grandine nel padovano, un paese isolato per un fiume straripato in alta Versilia: è tornato il maltempo, che dopo avere ieri flagellato il nord, in queste ore sta interessando le regioni centrali con piogge e grandinate e nelle prossime si estenderà  anche su quelle meridionali, apportando ovunque un generale abbassamento delle temperature e venti forti sulle isole maggiori.       
Dalla tarda mattinata di oggi si prevedono venti forti dai quadranti occidentali, con raffiche di burrasca, sulla Sardegna e successivamente in estensione a Sicilia e Calabria e venti forti sud-orientali sulle Marche. Possibili anche mareggiate lungo le coste. La Protezione civile, che sulla base dei modelli disponibili, ha emesso ieri un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche. Intanto un uomo di 65 anni è disperso dal pomeriggio di ieri nei boschi tra Branzi e Valleve (Bergamo), in Alta Valle Brembana. L'allarme è scattato nella serata di ieri,quando i familiari non lo hanno visto rientrare. Nel corso del pomeriggio e per tutta la notte, la zona è stata interessata da un'ondata di maltempo, con piogge     insistenti, che hanno reso difficile il lavoro dei soccorritori. Le temperature nella zona sono molto basse, soprattutto durante la notte: nelle scorse ore oltre i duemila metri in Valle Brembana sono tornati alcuni fiocchi di neve.    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati