Iran, impiccato il capo dei ribelli sunniti Righi

TEHERAN. Il capo dei ribelli sunniti operanti nel sud-est dell'Iran, Abdolmalek Righi, è stato impiccato oggi a Teheran, nel carcere di Evin. L'agenzia Isna riferisce che Righi, arrestato il 23 febbraio scorso, è stato condannato a morte in base alla legge islamica come 'nemico di Dio' e 'corrotto sulla Terra' per essere stato riconosciuto colpevole di "79 atti criminali", compresi attentati dinamitardi, omicidi, sequestri di persona e complicità con servizi segreti stranieri. In passato le autorità di Teheran avevano accusato Righi di essere sostenuto da Usa, Gran Bretagna, Israele e Pakistan.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati