Gay pride a Palermo, Luxuria: "Beati questi uomini che si baciano"

L'ex parlamentare del Prc al rduno in piazza Magione: "Felice di essere qui e non a Pontida, dove in testa al posto delle piume hanno le corna"

PALERMO. "Alcuni amici quando hanno saputo che ero stata invitata a Palermo come madrina del Gay Pride mi hanno raccomandata di stare attenta. Ma a cosa? Ho risposto. Io sono felice si essere oggi qui e non a Pontida, dove la gente in testa invece delle piume ha le corna". Così l'ex parlamentare del Prc Vladimir Luxuria si è presentata al raduno in piazza Magione a Palermo per il corteo conclusivo del Gay Pride organizzato dall'Arci Gay di Palermo, che festeggia il trentesimo anniversario della fondazione del circolo, il primo in assoluto dell'associazione, nato nel 1980 per volere di Massimo Milani, Gino Campanella e don Marco Bisceglie.    
In abito lungo color fucsia e con un ombrellino arcobaleno per ripararsi dal sole, Luxuria è stata accolta dalla folla festante.    
"Questo Gay Pride - ha detto Luxuria - è l'occasione per rilanciare il dibattito sui diritti di gay, lesbiche e transessuali. Ma è anche una data storica, perché per la prima volta il gay Pride si tiene in una città importante come Palermo, dove i giovani hanno il diritto di rimanere nella loro terra e non fuggire al nord o all'estero per potere lavorare".
"In Italia – ha proseguito Luxuria - abbiamo una destra retrograda, molto diversa da quella europea, penso alla Francia o alla Spagna. Con questa destra omosessuali e transessuali non hanno possibilità di ottenere diritti. Il governo Prodi, però, é stata una grande occasione perduta, sono rimasta molto delusa dal centrosinistra".  E sui pregiudizi degli ambienti mafiosi rispetto alla diversità, Luxuria ha detto: "C'é un bacio tra uomini di cui bisogna vergognarsi ed è un bacio della morte, i baci di oggi, in questa piazza, non possono provocare indignazione anzi guardando questi giovani vien da dire: 'beati loro'".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati