Sciacca, inchiesta Mata Hari: imputato patteggia 4 anni e 4 mesi

SCIACCA. Stefano Vinci, uno dei venti indagati nell'ambito dell'operazione antidroga denominata "Mata Hari", ha patteggiato davanti al gup del tribunale di Sciacca la pena a 4 anni e 4 mesi di reclusione e 18 mila euro di multa. Ritenuto uno dei personaggi centrali del giro di approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina e hashish), il nome di Vinci era stato fatto agli inquirenti dalla ex convivente, Rosalia Maniscalco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati