Shoah, Catania e Auschwitz siglano gemellaggio

CATANIA. La Provincia Regionale di Catania e quella polacca di Oswiecim, in tedesco Auschwitz, dove durante la II Guerra Mondiale venne costruito il lager, si sono gemellate in occasione del 70/mo anniversario dell'apertura del lager e della prima deportazione di prigionieri politici polacchi nel campo nazista.  Il protocollo è stato siglato nel castello di Oswiecim, a 60 chilometri da Cracovia, dal presidente della Provincia Giuseppe Castiglione, dal suo omologo polacco Josef Kala e dal presidente della Commissione per i gemellaggi del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa.  Con la firma i due enti si sono impegnati ad "accrescere la conoscenza reciproca, promuovere la dimensione umana dell'Europa e cooperare nei settori dell'istruzione, dell'economia, della cultura, dello sport e del turismo". Dopo la firma la delegazione siciliana ha visitato il campo di Auschwitz-Birkenau. "L'idea del gemellaggio - ha detto Castiglione - si inquadra nell'ambito delle iniziative che quest'anno la Provincia di Catania ha voluto dedicare alla Giornata della Memoria. Ricordare non è retorico, è indispensabile affinché la memoria della Shoah permetta di far maturare nei giovani un'etica della responsabilità individuale e collettiva e favorisca la realizzazione di una pacifica convivenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati