Blitz antidroga nell'Agrigentino, in cella pure due 2 ex giocatori del Licata

Uno di loro ha militato anche nell'Akragas. Sono stati arrestati a Palermo. Nell'inchiesta coinvolti anche sei minorenni e due donne

LICATA. Nell'inchiesta, che ha portato in carcere per spaccio di droga nell’Agrigentino 50 persone, comprese due donne, sono indagati anche due ex giocatori del Licata e sei minorenni per i quali è in corso di esecuzione un ordine di custodia cautelare emesso dal Gip del Tribunale per i minorenni di Agrigento.    
Le bande di pusher, secondo le indagini dei carabineri, si rifornivano a Palermo, nel Nord Italia e in Germania. Le persone arrestate per la maggior parte sono di Licata; ordinanze sono state eseguite a Seveso nel Milanese, ed altrettanti a Sommatino, in provincia di Caltanissetta, a Palermo e in Germania. Nel capoluogo siciliano in carcere sono finiti due ex calciatori del Licata calcio, uno dei quali in passato ha militato nell'Akragas, la prima squadra di Agrigento.     
Nel corso dell'operazione sono stati impegnati circa 400 carabinieri con l'ausilio di un'unita cinofila di Palermo e un elicottero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati