Le pagelle di Italia-Paraguay: Cannavaro muro sbriciolato, riscatto De Rossi




ITALIA
Buffon 5,5. Immobile sul colpo di testa di Alcaraz. Esce misteriosamente alla fine del primo tempo. “Un problema alla schiena”, dice Lippi a fine partita. Dobbiamo credergli?
Marchetti (dal 1’ s.t.) s.v. Si scalda durante la prima frazione, all’inizio della ripresa viene catapultato in campo ma non viene mai chiamato in causa.
Zambrotta 5,5. Di pomeriggio tutte le tv ripropongono le immagini di Germania 2006. È davvero la stessa persona, il numero 19 in maglia azzurra?
Cannavaro 5. Fugge da Alcaraz in occasione del vantaggio paraguaiano. Ma Alcaraz, in questo caso, è un uomo da marcare, non una prigione. Il Muro di Berlino si è sbriciolato ancora.
Chiellini 6,5. Non ha il compagno ideale per tenere con sicurezza il reparto, ma regge bene la pressione. Barrios prima e Santa Cruz poi combinano veramente poco.
Criscito 6,5. Vera è un cliente tosto, Mimmo lo limita. E nella ripresa è fra i più attivi nella disperata ricerca della rimonta da tre punti.
Montolivo 6,5. Ci prova dalla lunga distanza e tenta qualche timida incursione. Cresce col passare dei minuti. È il massimo della qualità che per ora può permettersi questa squadra.
De Rossi 6,5. Condivide col capitano la responsabilità sul gol di Alcaraz, si riscatta col pari e con la solità legna in mezzo al campo.
Marchisio 5. Sarebbe lui l’uomo che dovrebbe raccordare centrocampo e attacco. Personalità sotto i tacchetti. In queste partite serve altro. Qualcuno batte cassa, no?
Camoranesi (dal 14’ s.t.) 5,5. La solita entrataccia e il solito cartellino giallo. Forse sentiva la partita come un derby sudamericano.
Iaquinta 5,5. Comincia esterno, poi il ct lo avvicina a Gilardino. Ci mette la sostanza che conosciamo, ma quattro anni fa al primo colpo aveva già fatto gol.
Gilardino 5. Troppo isolato? Forse. Di sicuro, le poche palle che tocca non le trasforma in oro. Avete qualche videocassetta con Paolo Rossi e Totò Schillaci?
Di Natale (dal 27’ s.t) s.v. Proprio il mitico Totògol di Italia ’90 lo ha designato come possibile erede. Appena la punta dell’Udinese toccherà il primo pallone sapremo se c’ha azzeccato.
Pepe 6. Primo tempo a destra, secondo tempo a sinistra. L’impegno è lodevole, la tecnica è quella che è. Il corner del pari diventa una delizia solo per la sciagurata uscita di Villar.
Ct Lippi 6. Gli azzurri giocano un primo tempo sufficiente ma non tirano mai in porta e vanno sotto. Marcellone corregge la squadra spostando Iaquinta accanto a Gilardino.




PARAGUAY
Villar 5; Bonet 6, Da Silva 6, Alcaraz 6,5, Morel 6; Caceres 6, Riveros 6, Torres 6 (dal 15 s.t. Santana 6); Valdez 5,5 (dal 24 s.t. Santa Cruz s.v.), Barrios 6 (dal 31 s.t. Cardozo s.v.), Vera 6,5. Ct Martino 6.



ARBITRO: Benito Archundia (Messico) 6.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati