Baby gang scatenate a Palermo

Tre diciassettenni protagonisti di un raid vandalico su un bus dell'Amat, a Mondello. Altri giovanissimi coinvolti in un furto e in una rapina

PALERMO.  Baby gang scatenate a Palermo. Il primo episodio è l’ennesimo raid vandalico ai danni di un autobus dell'Amat a Palermo: tre giovani di 17 anni sono stati denunciati in stato di libertà per danneggiamento dopo avere svuotato un estintore di circa 6 chili nel mezzo pubblico della linea 603.    
I tre minorenni sono entrati in azione ieri sera, intorno alle 21, all'altezza di via Teti, nella borgata marinara di Mondello. L'estintore conteneva polvere di marmo che si è sparsa lungo tutto il corridoio del bus. Nei mesi scorsi numerosi episodi di bullismo e aggressioni sono stati denunciati dai conducenti dei mezzi pubblici. Le organizzazioni sindacali hanno sollecitato una maggiore sorveglianza, anche attraverso l'uso di telecamere, e il commissariamento dell'Amat.
Sempre sul lungomare il secondo episodio che vede protagonisti tre giovani sorpresi da personale delle Volanti intenti a spingere un ciclomotore rubato sul lungomare Cristoforo Colombo. I tre tutti minorenni venivano indagati in stato di libertà per ricettazione.
Infine i poliziotti sono intervenuti in via Papa San Leone, chiamati da un tunisino di 32 anni che ha denunciato una rapina sotto casa. Gli autori? Sempre tre giovanissimi che hanno derubato il nordafricano di una giacca con 1.600 euro in contanti e un telefonino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati