Sangue sulle strade siciliane: tre morti in 24 ore

Giovedì sera una badante rumena è deceduta dopo essere stata investita. Stessa sorte per un pedone di Alcamo, vittima di un pirata della strada. Stamattina un camionista ha perso la vita dopo un incidente sulla A19

PALERMO. Una settimana maledetta per le strade siciliane. Dieci morti in tutto nel giro di cinque giorni, un numero tragicamente impressionante. Una scia di sangue che è continuata ieri e oggi con ben tre vittime sull'asfalto. Giovedì sera una donna rumena di 32 anni è deceduta a Palermo dopo essere stata investita in via Duca degli Abruzzi, a Pallavicino, da una moto di grossa cilindrata, il cui conducente è ora in coma all'ospedale Villa Sofia con riserva sulla vita. La vittima, una badante in servizio da un'anziana del posto, lascia il marito e due figli piccoli. Stessa fine per un operaio ad Alcamo, investito da un pirata della strada che è fuggito via senza prestare soccorso. E per Antonino D'Alcamo, 45 anni, non c'è stato nulla da fare. L'ultimo caso in ordine di tempo questa mattina, sull'autostrada A19 Palermo - Messina, dove un camionista è deceduto dopo un incidente nei pressi dello svincolo di trabia. Non si conosce ancora l'identità dell'uomo. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati