Fiat, Termini: pronte due short list di acquirenti

La prima sarà presentata dal ministero il 15 settembre, mentre la seconda metà a novembre. Alcune saranno di respiro internazionale

TERMINI IMERESE. Per le proposte di acquisizione dello stabilimento Fiat di Termini Imerese il ministero presenterà una prima short list il 15 settembre ed una seconda a metà novembre che conterrà anche le proposte che verranno raccolte a livello internazionale dopo l'avvio del 'bando' che verrà lanciato a fine mese per raccogliere manifestazioni di interesse da parte di imprese straniere. E' questo l'iter che verrà seguito per arrivare alla cessione dello stabilimento siciliano della Fiat per il quale oggi il ministero dello Sviluppo economico ha annunciato una prima scrematura di proposte al vaglio per rilevare l'impianto di Termini Imerese. Si tratta di tre aziende del comparto automotive, una che dovrebbe utilizzare lo stabilimento per produzioni televisive ed una per il settore agricolo. Su queste cinque proposte sono attesi dei piani d'impresa preliminari.  Il 15 giugno verrà intanto pubblicato su Il Sole 24 Ore la richiesta di manifestazione di interesse rivolta ad imprese straniere e il 'bando' verrà pubblicato il 26 sulla stampa internazionale.    Quanto alle proposte su cui al momento si sta concentrando l'interesse del ministero e di Invitalia ci sono la De Tomaso,  la Rev Srl, che punta a produrre in Sicilia veicoli elettrici e batterie per auto e la Map Engineering che produce stampaggi. La Med Studios vorrebbe utilizzare lo stabilimento per produzioni tv mentre ci sarebbe un'azienda interessata ad utilizzare lo stabilimento per produzioni agroalimentari ed anche due aziende, delle quali non è stato fornito il nome, che lavorano nel campo manifatturiero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati