Commissione del Senato: "Presto in Sicilia 4 parchi nazionali"

PALERMO. La Sicilia potrebbe avere presto quattro parchi nazionali: nell'isola di Pantelleria, negli arcipelaghi delle Egadi e delle Eolie e nei Monti Iblei. "Li ha istituiti una legge nazionale, contenuta nella Finanziaria 2007 - ha spiegato Antonio D'Alì, presidente della commissione Ambiente del Senato, oggi a Palermo per discutere dei parchi con gli enti locali -. Su questa legge c'e stata un'impugnativa della Regione che sosteneva l'impossibilità di istituire dei parchi nazionali in Sicilia con una legge nazionale. La Corte costituzionale si è però pronunciata a favore dello Stato, ma è chiaro che per procedere c'era bisogno anche dell'intesa con il governo locale". L'obiettivo è quello della valorizzazione e promozione del territorio. "Questi parchi si potranno realizzare - ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura, Titti Bufardeci - con l'autorizzazione dei territori. Bisogna trovare un'intesa sulla perimetrazione che sia in grado di non penalizzare l'agricoltura che è un settore già particolarmente in crisi". Un'audizione a parte sarà riservata all'area marina protetta di Capo Gallo a Palermo. "Lì pensiamo che la soluzione potrebbe essere una nuova governance che vorremmo istituire nelle aree marine protette - ha spiegato D'Alì - più simile a quella che hanno adesso gli enti parco, andando verso un'unica gestione dell'area sulla terraferma e a mare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati