Aggredì sindaco siracusano, patteggia condanna a 6 mesi

CANICATTINI BAGNI. Ha patteggiato la pena di sei mesi di carcere il giovane canicattinese di 28 anni, Alessandro Mangiola, arrestato lunedì scorso, con l'accusa di violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, per avere aggredito il sindaco di Canicattini Bagni, ordinandogli di modificare la graduatoria per i cantieri di lavoro da cui era stato escluso.
Questa mattina, nel corso dell'udienza, sono stati sentiti il sindaco Paolo Amenta, il comandante della polizia municipale, Pino Casella, e il vice comandante della caserma dei carabinieri Giuseppe Roccasalva presenti durante l'aggressione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati