Oculista morto a Palermo, tracce di alcol nel sangue

Il dato potrebbe confermare il sospetto che Giovanni Cascio abbia perso l'equilibrio e sia precipitato a terra

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Le analisi tossicologiche effettuate sul corpo dell'oculista palermitano Giovanni Cascio, morto cadendo dalla scale della sua abitazione a Palermo, hanno accertato la presenza nel sangue di una consistente quantità di alcol: dato che confermerebbe il sospetto che l'uomo, probabilmente dopo aver assunto sostanze alcoliche, abbia perso l'equilibrio e sia precipitato a terra.
Il medico legale ha confermato che il professionista è deceduto soffocato dal suo stesso sangue, dopo l'impatto. Tracce ematiche sono state trovate nei bronchi. I carabinieri che indagano sulla vicenda al momento propendono per la caduta accidentale. Il Ris di Messina ha comunque effettuato una serie di rilievi nell'appartamento della vittima che viveva con la moglie, da cui stava per separarsi, e il figlio di 6 anni. La donna è stata sentita dai carabinieri domenica scorsa. È stata lei a trovare il marito riverso per terra in fondo alle scale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati