Taormina festival, il rilancio con Robert De Niro

Il leggendario attore italo - americano sarà l'ospite d'onore della 56/a edizione. In cartellone l'esclusiva mondiale di Toy Story 3, il 7 luglio

TAORMINA. Si annuncia bene questa 56/ma edizione del Festival di Taormina (12-18 giugno) diretto dall'americana Deborah Young. Non solo avrà come ospite una star indiscussa come Robert De Niro che terrà una Master Class e riceverà il Taormina Arte Award nel Teatro Antico, ma ci sarà anche, in apertura, l'anteprima mondiale di Toy Story 3 film prodotto dalla Pixar e distribuito dalla Walt Disney in Italia dal 7 luglio. "Per la prima volta un film in 3d sarà proiettato all'aperto - ha detto la Young oggi in conferenza stampa a Roma -. I tecnici della Disney stanno già studiando per risolvere possibili problemi". E, infine, altro ospite illustre il regista di 'Underground' Emir Kusturica, anche lui chiamato per una master class (insieme a Marco Bellocchio, Dario Argento e il produttore siciliano Francesco Alliata di Villafranca) per ricevere un premio. Fra i numerosi ospiti anche il grande stilista Valentino e l'attore inglese Colin Firth.   Altra anteprima mondiale da segnalare per Il grande cinema al Teatro Antico, quella del film del regista messicano Alfonso Arau 'L'imbroglio nel lenzuolò con Maria Grazia Cucinotta, Geraldine Chaplin ed Ernesto Mahieux.   Per quanto riguarda poi il concorso sono sette i film della sezione mediterranea, tra cui l'italiano 'Dalla vita in poi' di Gianfrancesco Lazotti con Cristiana Capotondi, Nicoletta Romanoff e Filippo Nigro. Gli altri sei film sono: lo spagnolo '18 comidas' di Jorge Coira; il francese 'Chicas' di Yasmina Reza; ancora il film francese 'Nous trois' di Renaud Bertrand, con Emmanuelle Béart, Stefano Accorsi e Jacques Gamblin e, infine, l'egiziano 'Messages from the Sea' di Daoud Abdel Sayed.   La Spagna, quest'anno paese ospite d'Onore, e arriva sugli schermi di Taormina con sette film. Presenti per l'omaggio a questo paese, Victoria Abril, Isabel Coixet, Lola Dueas e Alvaro Pastor, Jorge Coira e Luis Tosar. Tutti impegnati la mattina del 14 giugno in una tavola rotonda sul cinema spagnolo di oggi.   Ma al centro di questa edizione ci sarà anche il Brasile con una vetrina di film composta da sette titoli della produzione cinematografica dell'ultimo anno. Proprio in questa occasione il 18 giugno verrà firmato un accordo, tra Italia e Brasile, per cooproduzioni cinematografiche tra i due paesi con una attenzione ai giovani autori e alle giovani società di produzione.   Quest'anno, infine, in occasione della Coppa del Mondo per sottolineare il legame tra cinema e calcio, il Taormina Film Fest presenta una sezione 'Il Cinema nel Pallone', in collaborazione con La Gazzetta dello Sport. Cinque titoli che vanno dall'iraniano 'Offside', premiato a Berlino nel 2006, di Panahi (regista omaggiato dal Festival) fino all'anteprima europea di 'Kick Off' passando per un inedito documentario sulla curiosa storia della coppa 'Rimet' e un ritratto di Maradona firmato da Kusturica.   La prima partita che vedrà l'Italia in campo contro il Paraguay sarà proiettata la sera del 14 giugno, introdotta dall'attore sudafricano Barry Hilton (protagonista della calcio-commedia 'Finding Lenny' che segue la partita).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati