Sabatini: "Miccoli? Resta con noi"

PALERMO. Le parole che i tifosi rosanero speravano di sentire sul caso Miccoli. Se ancora il capitano rosanero tiene la bocca cucita, infatti, quantomeno l’uomo mercato del Palermo, Walter Sabatini, è stato categorico durante la trasmissione odierna di Tgs Studio Sport. «Non esiste alcuna vicenda Miccoli. La trattativa non c’è, perché l’offerta del Birmingham di quattro milioni di euro è stata subito rifiutata dalla società. Inoltre, - ha aggiunto Sabatini – ho sentito Miccoli venerdì scorso e non mi ha detto nulla». Sabatini, dunque, non si mostra preoccupato per le parole dell’agente di Miccoli, Francesco Caliandro, che aveva detto che il suo assistito non era rimasto insensibile all’offerta della squadra inglese. «Il giocatore è felice a Palermo e ha un contratto che è stato ritoccato lo scorso anno. Miccoli, dunque, resterà a Palermo, perché è il nostro uomo più rappresentativo e perché qui è diventato un campione. Comunque – ha puntualizzato il ds rosa – non ho nessun appuntamento con il suo agente». Chiuso il capitolo Miccoli, Sabatini parla dell’affare Pinilla, appena concluso, e di un altro che si sta per concludere, quello attinente a Maccarone. «Le visite mediche per Pinilla hanno dato dei riscontri rassicuranti. Deciderà il presidente Zamparini quando presentarlo». E la presentazione dell’ormai ex punta del Grosseto potrebbe avvenire assieme a quella di Maccarone, come ha confermato lo stesso Sabatini. «È vero, la trattativa per portare l’attaccante del Siena a Palermo è ben avviata e si concluderà senza contropartite tecniche». Da un reparto all’altro, si passa poi col parlare del centrocampo, tra nomi impossibili, secondo Sabatini, e giocatori che potrebbero tornare. Si parte da Ledesma e Inler. «Il presidente ha fatto solo un apprezzamento per Ledesma alcuni giorni fa, ma non arriverà a Palermo. Abbiamo già Liverani e non vogliamo dualismi. Per quanto riguarda Inler, invece, il centrocampista dell’Udinese è un mio cruccio, perché tempo fa, quando ero alla Lazio, non l’ho preso per questioni tempistiche. Però, le condizioni che pone l’Udinese e le aspettative del giocatore rendono l’affare difficile». Più probabili, invece, i ritorni di Guana e Munari. «Il primo quasi certamente tornerà alla base. Per Munari, invece, - ha concluso Sabatini - do il cinquanta per cento di possibilità che torni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati