Palermo,Fincantieri: rilancio da 163 milioni

E' quanto prevede il protocollo d'intesa firmato dall'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, dall'assessore regionale alle Attività produttive Marco Venturi e da rappresentanti di Fintecna, Comune e Autorità portuale

Sicilia, Economia

PALERMO. Fincantieri punta al rilancio dello stabilimento di Palermo per il quale sono previsti investimenti pari a 163 milioni di euro, attraverso l'intervento di più soggetti pubblici, per ammodernare e completare i bacini di carenaggio e le opere connesse. E' quanto prevede il protocollo d'intesa firmato a Palermo dall'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, dall'assessore regionale alle Attività produttive Marco Venturi e da rappresentanti di Fintecna, Comune e Autorità portuale.  Nei prossimi giorni sarà stipulato un contratto di programma, in raccordo con il ministero dello Sviluppo economico, per pianificare gli interventi inseriti nel protocollo d'intesa con l'obiettivo del "rilancio complessivo della cantieristica palermitana e siciliana". Gli obiettivi, è scritto nell'intesa, sono comunque collegati all'evoluzione delle dinamiche di mercato. Nella Fincantieri di Palermo, dove si fa costruzione, riparazione e trasformazione di navi e piattaforme, lavorano 530 persone, 1.200 sono gli operai delle ditte dell'indotto. A giugno la fabbrica esaurirà le commesse in lavorazione e se l'assenza di carichi di lavoro "dovesse perpetuarsi oltre l'estate del 2010 - si legge nel protocollo d'intesa - potrebbe addirittura concretizzarsi l'ipotesi di un sostanziale fermo di buona parte dell'attività".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati