La difesa di Cammarata: la Gesip non è pubblica

Il sindaco di Palermo indagato per truffa e abuso. Il legale potrebbe puntare sulla natura dell'azienda per far cadere la possibilità di avviare un giudizio penale

PALERMO. E' già pronta la strategia di difesa del sindaco di Palermo, Diego Cammarata, nell'inchiesta che vede anche il primo cittadino indagato per aver impiegato un dipendente della Gesip come marinaio per la sua barca.
Il legale di Cammarata, Giovanni Rizzuti, probabilmente punterà sulla natura della Gesip, ovvero sulla possibilità che non si tratti di un'azienda pubblica. In questo caso per poter indagare e avviare un procedimento penale serve la querela di parte, ovvero della stessa Gesip. Cosa che non è mai avvenuta, poiché l'azienda ha soltanto inflitto al suo dipendente, Franco Alioto, tre giorni di sospensione.
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi (5 giugno 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati