Omicidio Ficarazzi, si consegna il presunto assassino

Maurizio Malfitano, 39 anni, si trova in stato di fermo alla polizia. E' sospettato di aver freddato con un colpo di pistola alla nuca Pasquale Giglio, 37 anni

PALERMO. Svolta nelle indagini sull’omicidio di Pasquale Giglio, 37 anni, avvenuto nella notte di lunedì scorso a Ficazzi. Un sospettato, Maurizio Malfitano, 39 anni, si e' consegnato alla polizia ed e' stato posto in stato di fermo. Gli agenti erano  sulle sue tracce e nelle ultime ore  avevano effettuato numerose perquisizioni. Malfitano, dopo aver tentato di fuggire da Palermo, ha telefonato al 113 e si e' poi consegnato agli investigatori della sezione Omicidi della Squadra Mobile. Addosso all’uomo sono stati rinvenuti alcune decine di migliaia di euro, denaro probabilmente necessario ad assicurare la sua latitanza lontano da Palermo . E’ stata rinvenuta la fiat punto rossa ripresa dalle immagini della telecamera che ha registrato le fasi dell’omicidio. La vettura si trovata in una autocarrozzeria di Cinisi. Sono ancora in corso le indagini per stabilire il movente dell’omicidio. Pasquale Giglio aveva la domenica insieme ai familiari per festeggiare una prima comunione. Poi la serata al bar Tiffany di via Messina Marine (dove è stato trovato lo scooter della vittima) e l’arrivo — intorno all’una di notte — alla piazzola di Ficarazzi, dove è scoppiata la lite che ha portato al ferimento mortale. L’uomo, che era disoccupato e residente a Brancaccio è stato colpito alla nuca da un proiettile calibro 9 sparato da distanza ravvicinata. È rimasto a terra per quasi sei ore, agonizzante, col cranio spappolato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati