Mafia, il fratello di Lombardo sentito in procura

Il parlamentare nazionale del Movimento per le Autonomie, Angelo Lombardo, ha reso spontanee dichiarazioni, sostenendo di non aver mai avuti rapporti con Cosa Nostra

CATANIA. Il Parlamentare nazionale del Movimento per le Autonomie, Angelo Lombardo, fratello del governatore della Sicilia, Raffaele, è stato sentito dai magistrati della Procura di Catania nell'ambito dell'inchiesta su presunti rapporti tra mafia e politica emersi da un'indagine dei carabinieri del Ros. Angelo Lombardo che è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa, ha reso spontenee dichiarazioni al sostituto procuratore della Dda Etnea Antonino Fanara, sostenendo di non avere mai avuto rapporti con Cosa nostra né con ambienti criminali e dicendosi pronto ad essere nuovamente sentito. Secondo quanto si è appreso il deputato nazionale dell'Mpa ha depositato un verbale di dichiarazione insieme al suo legale di fiducia. L'incontro è durato meno di mezz'ora.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati