Mafia, taglia da un milione e mezzo di euro su Messina Denaro

I soldi andranno chi darà notizie utili sul boss accusato delle stragi di Roma e Firenze, ma anche di centinaia di omicidi commessi fra gli anni Ottanta e Novanta in Sicilia

ROMA. I servizi segreti hanno messo una taglia da un milione e mezzo di euro per chi dà notizie sul boss mafioso Matteo Messina Denaro. Lo scrive il settimanale L'Espresso, in edicola domani, partendo dalle rivelazioni di un imprenditore, la cui identità resta nascosta. L'uomo spiega di avere ricevuto nelle scorse settimane la visita di uomini dei servizi che gli hanno offerto l'ingente cifra in cambio di informazioni che possano portare alla cattura del latitante. L'imprenditore, che in passato era finito in carcere proprio perché considerato uno dei favoreggiatori e dei prestanome di Messina Denaro, non sarebbe l'unico contattato dai servizi, che avrebbero bussato anche ad altre porte tra il Trapanese e l'Agrigentino. Le forze dell'ordine danno la caccia al boss mafioso dal 2 giugno 1993. Messina Denaro è accusato delle stragi di Roma e Firenze, ma anche di centinaia di omicidi commessi fra gli anni Ottanta e Novanta in Sicilia.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati