Ballottaggio a Gela, Miccichè: "Con il Pd manco morto"

Lo dice il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, in merito allo scontro politico dei due esponenti del centrosinistra

PALERMO. "Insieme al Pd non ci vado manco morto. Una linea politica dritta, che non ha mai conosciuto le tortuosità dell'incoerenza: questa è la vera forza che ci contraddistingue". Lo afferma il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianfranco Micciché annunciando come si comporterà al ballottaggio di Gela dove si scontrano due esponenti del centrosinistra. "In tanti comuni - scrive Micciché - ci siamo presentati con il nostro progetto, con dei candidati che l'hanno sposato con entusiasmo. Ero convinto che fosse così anche a Gela, dove la candidatura di Lillo Speziale aveva lo stesso spirito della candidatura di Totò Burrafato a Termini Imerese, che fu chiaramente alternativa, sia al Pd, che al Pdl". "Le cronache di questi giorni - continua - invece ci dicono di un candidato che, forse per non perdere i suoi riferimenti a sinistra, ha tentato di convincere il popolo gelese che il vero Pd fosse lui e, quindi, io oggi mi troverei a dover fare da protagonista in una lite tutta interna a un partito, da cui sono più che distante". Allora, "mi permetto di fare - sottolinea il Sottosegretario - alcune considerazioni: è fin troppo evidente che il candidato Speziale, continuando a gridare in piazza la sua appartenenza, ha perso tutti i nostri elettori, che oggi seguono esclusivamente il nostro progetto di forte identità territoriale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati