Mondiali, la delusione di Cassani

Il terzino rosa escluso a sorpresa da Lippi. Il suo agente: "E' molto amareggiato". Più sereno Sirigu: "Una bella esperienza"

PALERMO. Nessuna traccia di rosanero nella Nazionale azzurra. Se quello del portiere Sirigu era un destino praticamente segnato in partenza, ha stupito l’esclusione dalla lista finale dei ventitré di Mattia Cassani. Fino a lunedì sembrava fatta per il terzino rosanero, ma già dalle prime ore del pomeriggio di ieri erano cominciate a trapelare certe indiscrezioni che non lasciavano presagire nulla di buono. E purtroppo alla fine così è stato, quando intorno alle 22 di ieri il ct Lippi ha comunicato che assieme ai nomi degli esclusi Sirigu, Cossu, Rossi e Borriello c’era anche quello di Cassani. «Rispetta le scelte di Lippi, ma c’è rimasto male ed è amareggiato». Sono queste le parole dell’agente di Cassani, Tiberio Cavalleri quando racconta lo stato d’animo del suo assistito, dopo la notizia del taglio. Parole che la dicono lunga su quanto il terzino rosanero ci sperasse di partire per il Sud Africa. Molto più sereno, invece, Salvatore Sirigu, che sul sito internet della società rosanero racconta le sue sensazioni. «È stata un’esperienza molto positiva. Ho avuto l’opportunità di allenarmi con grandi campioni ed ho compreso i sacrifici fatti da chi gioca a questi livelli». Eppure, proprio Marcello Lippi sa quanto abbia portato bene quel tocco di rosanero nelle notti di Germania di quattro anni fa, quando poi gli azzurri hanno alzato il 9 luglio la coppa al cielo. In quel mondiale sono stati quattro i giocatori del Palermo a fare parte della spedizione mondiale. In Germania sono andati i difensori Barzagli, Zaccardo e Grosso e il centrocampista Barone. Al di là della scaramanzia, però, quel tocco di rosanero, rappresentato da Mattia Cassani, non avrebbe stonato nel gruppo azzurro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati