Palermo, 10 centesimi in più per il biglietto dell'autobus

Sale il prezzo ma la durata rimane ferma a 90 minuti. Il Comune avrebbe potuto evitare l'aumento se avesse stanziato circa 750 mila euro

PALERMO. Il comune di Palermo non può aggiungere 750 mila euro alle casse dell’Amat e decide così di aumentare il biglietto dell’autobus. Costerà dieci centesimi in più ma la durata resterà immutata. La scelta, presa dalla giunta comunale, arriva un po’ a sorpresa e si sarebbe potuta evitare se da palazzo delle Aquile avessero stanziato la differenza dei dieci centesimi di rincaro, ossia circa 750 mila euro. “Al momento – spiega il vicesindaco Francesco Scoma – le risorse non consentono un esborso del genere". Tra l’altro, l’Amat è creditrice nei confronti del Comune di circa 165 milioni di euro. La decisone di aumentare il prezzo del biglietto, che avrà un effetto immediato, arriva come provvedimento necessario perché stabilito dalla Regione nel febbraio scorso, nel quadro di un adeguamento delle tariffe dei trasporti urbani. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 1 giugno 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati