Palermo, pc manomessi all'assessorato regionale Attività produttive

Asportate le memorie ram di due computer in uso al dirigente del servizio Distretti produttivi. Sarà presentata denuncia all'autorità giudiziaria

PALERMO. Le memorie "ram" di due computer dell'assessorato regionale alle Attività produttive sono state asportate da ignoti. Si tratta dei personal computer in uso al dirigente del servizio "Distretti produttivi": in uno e' stata  asportata la "ram", nel secondo, oltre alla ram, anche l'hard disk.  
L'anomalia e' stata segnalata questa mattina al dirigente  generale del dipartimento delle Attività produttive e all'assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi.  Secondo una prima ricognizione, non sarebbero stati trovati segnali di effrazione alle porte di ingresso e carraie del palazzo di via Degli Emiri che ospita l'assessorato regionale. I locali sono stati chiusi venerdì (sabato e domenica gli uffici regionali non sono aperti al pubblico) e riaperti questa mattina.  
E' stata disposta una azione di controllo e verifica delle  chiusure e degli ingressi. Da verificare anche chi, tra personale interno ed esterno, sia in grado di accedere agli uffici.  
Nelle settimane scorse, sarebbe stata manomessa una macchina per distribuzione di bibite, al quarto piano, quello che ospita  l'ufficio di gabinetto e le stanze dell'assessore, Marco Venturi, peraltro sottoposto a una rigida tutela da parte della Guardia di finanza, in seguito alle sue numerose denunce sul racket del pizzo e il malaffare.  
L'amministrazione regionale, dopo i dovuti e tempestivi  accertamenti, utili a riscontrare altri eventuali atti delinquenziali di qualunque genere, segnalerà immediatamente gli episodi all'autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati