Mafia, i pentiti raccontano del "doppio pizzo"

Le rivelazione durante il processo "Bad Games". Cosa Nostra gestirebbe il giro delle scommesse, sia quelle lecite che quelle illecite in maniera assolutamente parallela

PALERMO. La mafia "protagonista" nel mercato delle scommesse, sia quelle lecite che quelle illecite. Un "doppio pizzo", perchè, come dice il pentito Angelo Casano nel processo "Bad Games", dove c'è guadagno c'è  Cosa Nostra. I collaboranti raccontano che i gestori dei centri legali devono consentire gli illeciti, senza protestare e senza fare troppe domande. Ulteriori approfondimenti nell'edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 29 maggio 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati