Boss mafioso col pallino dell'arte: sequestrato un caveau di quadri

Tele di De Chirico, Dalì, Guttuso, Morandi sono stati messi sotto chiave dai carabinieri. A detenerle Beniamino Zappia, in carcere dal 2007

FIRENZE. Un caveau pieno di quadri di De Chirico, Dalì, Guttuso, Morandi ma anche pietre preziose, vasi antichi e statue, orologi, bronzi e oggetti d'antiquariato è stato sequestrato a un boss della mafia siciliana, in carcere dal 2007, dai carabinieri del nucleo tutela patrimonio artistico.
La notizia è contenuta nel rapporto sulle Archeomafie di Legambiente presentato stamani al salone 'Terra futura' di Firenze.    
Secondo il rapporto, è sempre più frequente scoprire boss mafiosi con il pallino di collezionare opere d'arte. Nel 2009 è stato appunto sequestrato al boss italo-canadese Beniamino Zappia, referente in Italia della famiglia mafiosa dei Bonanno di New York, un caveau nel quale sono stati trovati 357 dipinti di elevato valore, orologi e gioielli antichi, vasi e statue, bronzi e preziosi oggetti d'antiquariato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati