Palermo, ex tecnico Asl condannato dopo 20 anni

Giovanni Barbata dovrà risarcire 100 mila euro per aver approvato l'uso di alcuni immobili affittati nonostante non fossero perfettamente idonei a ospitare uffici

PALERMO. La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato un tecnico dell'ex Asl di Palermo per danno all'erario. La sentenza arriva dopo venti anni dai fatti a causa di un tortuoso iter giudiziario. L'architetto Giovanni Barbata è accusato di aver approvato l'uso di alcuni immobili affittati dall'Asl nonostante non fossero perfettamente idonei a ospitare uffici.
I periti hanno calcolato un danno di circa 355 mila euro, ma il tecnico, allora collaboratore amministrativo dell'ufficio Patrimonio, dovrà risarcire solo 100 mila euro. Parte della colpa, infatti secondo i giudici è da addebitare ai vertici dell'Asl che non vigilarono accuratamente sulla vicenda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati