Commercio, accordo Sicilia-Russia

PALERMO. Un’intesa economica e un inizio di dialogo tra imprenditori russi e siciliani, ha richiamato a Palermo, presso la Camera di Commercio, l’attenzione di oltre 100 rappresentanti di aziende siciliane ed enti locali dell’Isola. Il grande mercato russo con le aree tax-free, di recente istituzione, rappresenta per le piccole e medie imprese siciliane una chance irripetibile per favorire lo sviluppo su questo asse privilegiato Sicilia-Russia. Centrale in questo convegno il ruolo del Governo regionale, infatti, erano presenti  il Presidente della Regione Lombardo, il vice.-ministro Yakovenko, oltre a tre assessori regionali del Turismo, Attività produttive e Risorse agricole.  Di grande rilevanza, inoltre, la presenza dei vertici di ZAO Banca Intesa, la prima banca a capitale interamente italiano costituita dal gruppo Intesa San Paolo. Quest’ultimo ha accresciuto la propria presenza sul mercato russo con l’acquisizione del pacchetto di controllo di KMB-Bank, specializzata nel credito alle piccole imprese.
L’obiettivo della società organizzatrice, ovvero la Sistema Group di Catania è quello di istituire un canale privilegiato, sia sul piano dell’informazione e della conoscenza relative alle opportunità esistenti, sia per creare canali di investimento divisi per priorità di settore. L’iniziativa, con il patrocinio della Regione Siciliana, è organizzata da Sistema Group, a supporto delle piccole e medie imprese, in collaborazione all’associazione “Conoscere Eurasia”, con Intesa San Paolo, Confcommercio Catania, Provincia regionale di Catania, Camera di Commercio Italo-Russa, Unicoop e Compagnia delle Opere di Palermo. “Con il contributo del governo della Regione Siciliana e delle imprese in partnership – spiegano gli organizzatori del convegno, Gigi Saitta e Salvatore Ferina - la nostra società ha individuato come paese obiettivo la Russia sulla base di un'analisi conoscitiva delle opportunità del mercato russo incrociate con le opportunità offerte dal territorio siciliano. Puntiamo a far dialogare sul piano commerciale, e con autorevoli rappresentanti, la Russia con il Sistema Sicilia. Il raggiungimento di tale obiettivo è reso possibile grazie all'adozione di una metodologia di lavoro innovativa che prevede la precisa individuazione delle reali opportunità di partenariato in modo da rendere i momenti di confronto diretto fra gli operatori sin da subito operativi”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati