Palermo, omicidio al Borgo: 21 anni a un giovane

Condannato dalla Corte d'assise Giuseppe Pecoraro. "Uccise Giovanni De Luca nella piazza del rione nell'ottobre del 2005"

PALERMO. La corte d'assise di Palermo ha condannato a 21 anni di carcere Giuseppe Pecoraro, accusato dell'omicidio di Giovanni De Luca, ucciso nella piazza del Borgo Vecchio, a Palermo, il 2 ottobre del 2005. A 3 anni è stato condannato uno dei due coimputati Gianluca Lo Coco. Assolto il terzo Daniele Russo. Entrambi rispondevano di favoreggiamento.   
Movente e dinamica del delitto, a lungo rimasto impunito, sono stati ricostruiti dal pentito Fabio Nuccio, fratello di un altro collaboratore di giustizia, Nino. Secondo l'accusa De Luca venne ucciso perché, durante una discussione tra Pecoraro e l'ex cognato Daniele Russo, aveva preso le parti di quest'ultimo.
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi (27 maggio 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati