Palermo, bloccato regolamento Tarsu: stop agli aumenti

Il Consiglio comunale ha approvato la restituzione agli uffici della delibera sulle nuove norme

PALERMO. Il Consiglio comunale di Palermo ha approvato la restituzione agli uffici della delibera inerente il nuovo regolamento Tarsu, già approvato dalla giunta Cammarata e da diversi mesi oggetto di dibattito di Sala delle Lapidi. Ma l'assenza di un accordo tra i consiglieri di maggioranza e opposizione aveva di fatto bloccato i lavori dell'Aula.
Il rinvio della delibera agli uffici comporta che rimane in vigore l'ultima aliquota Tarsu applicata. "E' una vittoria per tutta la città - dice il consigliere comunale del Pd Davide Faraone - perché in questo modo abbiamo impedito alla giunta di fare una vera e propria sanatoria dell'aumento del 75% approvato nel 2006. Ora chiunque potrà fare ricorso al giudice tributario e ottenere il rimborso dell'aumento anche per gli anni 2007-2008e 2009".
“La Uil apprende con soddisfazione che il nuovo regolamento Tarsu è stato bloccato. Una decisione giusta che premia soprattutto i cittadini, costretti da anni a pagare tasse su tasse ed a usufruire di un servizio di raccolta dei rifiuti inesistente”. Lo dice Antonio Ferro, segretario generale della Uil Palermo, che aggiunge: “Abbiamo sempre contrastato in tutti i modi il nuovo regolamento Tarsu, e il suo aumento, già approvato dalla giunta Cammarata e da diversi mesi oggetto di dibattito in consiglio comunale”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati