Emergenza rifiuti in Sicilia, Prestigiacomo incontra Lombardo

Insieme a loro anche il sottosegretario Miccichè e gli assessori Bufardeci, Cimino e Russo. "Bisogna realizare i depuratori in tempi brevi" hanno detto

PALERMO. Il ministro Stefania Prestigiacomo ed il sottosegretario Gianfranco Micciché hanno incontrato oggi pomeriggio al ministero dell'Ambiente il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e gli assessori regionali Titti Bufardeci, Michele Cimino e Piercarmelo Russo. Al centro dell'incontro l'emergenza rifiuti in Sicilia. Sono state discusse sia l'esigenza di accelerare i tempi per la realizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti, sia le problematiche legate alla gestione delle discariche, sia i temi dell'attivazione di un completo e corretto ciclo dei rifiuti. Lunedì mattina a Palermo si svolgerà un ulteriore incontro tecnico di approfondimento su alcuni aspetti legati alla gestione del servizio al termine del quale si assumeranno decisioni operative. L'occasione della riunione ha "messo anche in luce l'urgenza di porre rimedio alla grave carenza di depuratori idrici, - afferma una nota - per i quali la commissione europea ha deferito l'Italia alla Corte di Giustizia. Sono circa 70 gli agglomerati dell'isola che scaricano in mare reflui non depurati". A tale scopo è stato deciso di utilizzare i poteri straordinari già conferiti al Presidente della Regione in materia di tutela delle acque per avviare con celerità la realizzazione dei depuratori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati