Precari occupano sale consiliari nel Nisseno

DELIA. I lavoratori precari, ex articolisti, di Delia e di Mazzarino, in provincia di Caltanissetta hanno occupato l'aula consiliare per protesta contro l'interruzione del rapporto di lavoro e delle procedure di stabilizzazione da parte del governo nazionale che non è disposto ad autorizzare la violazione del "patto di stabilità".
I lavoratori di Delia, una quarantina, sono pronti anche ad azioni di protesta eclatanti ed hanno già ricevuto la solidarietà del presidente del consiglio e del sindaco che hanno rimarcato che "i precari rappresentano il 50 per cento della forza lavoro dell'ente locale e che si tratta di lavoratori che hanno a carico una famiglia con coniuge e figli".
A Mazzarino l'aula è stata occupata da 78 ex articolisti. Il sindaco Vincenzo D'Asaro ha convocato l'assemblea del personale che in un primo momento si è trasformata in occupazione temporanea dell'aula consiliare fino a quando non saranno presi provvedimenti dal governo regionale e nazionale. Il sindaco ha comunicato che il sindaco di Riesi, Salvo Buttigé, si è incatenato dinanzi il municipio per protesta contro la decisione del commissario dello stato di "aver tolto l'articolo della finanziaria regionale che prevedeva la stabilizzazione dei precari".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati