Lo Monaco: una contropartita per Mihajlovic

L'amministratore delegato del Catania: "Il serbo ha ancora un anno di contratto con noi. Se l'Inter lo vuole deve trattare con noi"

CATANIA. "Per Sinisa Mihajlovic, l'Inter dovrà trattare con noi. Lui ha ancora un anno di contratto con il Catania e non è prevista alcuna clausola di rescissione".
L'amministratore delegato del club etneo Pietro Lo Monaco, intervistato poco prima dell'inizio della trasmissione di Telegiornale di Sicilia "Tgs Studio Sport", sa bene che non può certo competere con il club campione d'Europa, se davvero Massimo Moratti avesse deciso di ingaggiare l'ex "vice-Mancini" per la successione di Mourinho. Il Catania, però, chiede una contropartita per lasciare che Mihajlovic torni sulla sponda nerazzurra di Milano. Solo dopo avere definito questa operazione, i rossazzurri ufficializzeranno il nome del nuovo tecnico che potrebbe essere Marco Giampaolo o il suo predecessore nel Siena, Mario Beretta: "Non dico chi sarà il nuovo allenatore del Catania - afferma Lo Monaco - ma certamente posso escludere che lo farà Dario Marcolin (secondo di Mihajlovic nella stagione appena conclusa) perchè non posso affidare la squadra a chi non ha un minuto di esperienza da primo allenatore". Il dirigente del Catania, infine, non conferma trattative con il Palermo per la cessione dell'attaccante "Malaka" Martinez e ricorda: "Per noi, Martinez vale 15 milioni di euro. E allo stato attuale lui è l'unico giocatore sul mercato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati