Edilizia scolastica, dal governo arrivano 36 milioni per la Sicilia

Serviranno alla messa in sicurezza degli istituti isolani e verranno utilizzati per realizzare 296 lavori. I contributi fanno parte di un primo stanziamento nazionale pari a 358 milioni

ROMA. Sono in arrivo i primi 358 milioni stanziati dal governo per mettere in sicurezza le scuole e di questi ben 36 milioni andranno alla Sicilia. Serviranno per realizzare un totale di 296 lavori. Il sottosegretario alle Infrastrutture Mario Mantovani parla di "miracolo Scafidi", ricordando Vito, il ragazzo morto nel novembre del 2008 in una scuola di Rivoli, nel torinese, per il crollo di un controsoffitto. Per evitare episodi di questo tipo, il governo ha stanziato un miliardo di euro di fondi Fas. Trecento milioni sono stati dirottati per le scuole dell'Abruzzo dopo il terremoto. I restanti 760 milioni sono destinati a mettere in sicurezza scale, cornicioni e controsoffitti vari. Il Cipe ha già dato il via libera alla prima tranche di fondi e si aspetta solo la delibera per trasferire le risorse direttamente a sindaci e presidenti di provincia "in modo - ha spiegato Mantovani a Milano - da dare un taglio alla burocrazia". Alla Lombardia arriverà il 14 percento di questi fondi (poco meno di 50 milioni) per 152 interventi, 38 milioni andranno alla Campania per 101 interventi, 36 alla Sicilia per 296 lavori e 35,5 milioni al Lazio per 154 opere. All'istituto Darwin di Rivoli, ha tenuto a sottolineare il sottosegretario, vanno 3 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati