Calcio, diritti tv: il Tribunale respinge il ricorso di Conto Tv

L'emittente satellitare toscana chiedeva la sospensione del contratto da 1.149 milioni di euro tra la Lega calcio e Sky

MILANO. Il Tribunale civile di Milano, respingendo il ricorso cautelare di Conto Tv, non ha sospeso gli effetti del contratto tra la Lega calcio e Sky per la trasmissione delle partite di serie A delle prossime stagioni.Il contratto vale 1.149 milioni di euro. A respingere il ricorso della emittente satellitare toscana è stato il giudice della Sezione specializzata proprietà industriale Claudio Marangoni. Conto Tv chiedeva di “congelare” gli effetti del contratto tra la Lega Calcio e Sky perché, a suo dire, il bando di gara sui diritti  tv delle prossime due stagioni non aveva rispettato i criteri  della concorrenza. La decisione era molto attesa dal mondo del calcio e dai club di serie A. Infatti, molte squadre, con il contratto ancora  valido, avranno la possibilità di mettere a bilancio la rispettiva quota dei diritti televisivi e, dunque, di muoversi sul calciomercato, di pagare gli stipendi ai giocatori. Alcune piccole e medie squadre, se ci fosse stata la sospensione, avrebbero anche rischiato di non potersi iscrivere al prossimo campionato. Nei mesi scorsi Conto Tv aveva “vinto” un simile ricorso  cautelare, che però poi era stato annullato dalla Corte  d'appello che aveva stabilito la competenza a decidere della Sezione specializzata proprietà industriale, il cui  provvedimento è arrivato oggi.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati