Abusi in ufficio, indagati 4 manager Asl

Sotto accusa l'ex direttore Ettore Costa, ma anche i vecchi vertici dell'ospedale di San Cataldo Enzo Sedita, Renato Nasta e Silvio Morini. Ci sarebbero state irregolarità nell'affidamento dell'incarico di primario di chirurgia

CALTANISSETTA. E’ abuso in atti di ufficio l'accusa che la Procura di Caltanissetta contesta all’ex manager dell’Asl Ettore Costa, insieme ad Enzo Sedita, ex direttore sanitario, Renato Nasta, ex direttore amministrativo e Silvio Morini, l’allora primario di chirurgia dell’ospedale Maddalena Raimondi di San Cataldo. La vicenda ruota intorno proprio alla sostituzione dei primari di chirurgia e alla nomina dello stesso Morini. Secondo le ricostruzioni fatte, il medico è stato nominato a sostenere l’incarico dirigenziale mentre il titolare ufficiale del posto, il primo chirurgo Arcangelo Lacagnina, aveva stipulato una convenzione con l’ospedale Sant’Elia. Al termine della collaborazione, che non è stata rinnovata, tornando al Maddalena Raimondi per riprendere il suo posto, il medico ha scoperto che quel posto non era più vacante. Mentre secondo i la magistratura quella nomina da primario non si sarebbe neanche potuta affidare, la difesa dei quattro imputati sostiene che Lacagnina non aveva il diritto alla conservazione del posto. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 24-05-2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati