Rifiuti in Sicilia, si punta sui termovalorizzatori

Non ha dubbi il ministro Prestigiacomo: "Ne servono tre, piccoli e moderni". Intanto il governatore Lombardo chiede di esserci al prossimo consiglio dei ministri e il Pd attacca: "Si ripropone il grande affare"

PALERMO. La soluzione per risolvere l’emergenza rifiuti in Sicilia è la realizzazione di nuovi termovalorizzatori, più piccoli e moderni. E’questa la proposta arrivata dal governo nazionale, con il ministro Stefania Prestigiacomo che dichiara: “Il governo regionale ha bloccato i termovalorizzatori ma non ha realizzato un piano alternativo. Con il risultato che le discariche sono quasi sature e fra un anno o poco più non ci sarà dove smaltire i rifiuti”. E allora, ecco la soluzione allo studio a Roma: “Io sarai – spiega Prestigiacomo – per realizzare al massimo tre impianti più piccoli e moderni di quelli ipotizzati da Cuffaro”. Intanto, il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha scritto al presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi chiedendo di partecipare alla discussione e al voto sull'argomento, in Consiglio dei ministri, ritenendo che la materia sia tra quelle di sicuro interesse della Regione.  "Nel ringraziare il presidente del Consiglio per l'attenzione e la cura dimostrate nei confronti della Regione siciliana", Lombardo riassume nella nota il percorso che ha portato il governo regionale alla definizione di un nuovo piano di raccolta e smaltimento dei rifiuti. "Un percorso - scrive il governatore - di risanamento dei guasti consumati negli anni in cui la gestione dei rifiuti è stato il luogo in cui gli interessi criminali si sono saldati alle disfunzioni organizzative". Sulla questione dei termovalorizzatori in Sicilia ribatte anche il Pd: “Si vuole aggravare la crisi per riproporre il grande affare”. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, 22-05-2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati