Udc: pronti a collaborare per un nuovo governo

Rudy Maira: "Lombardo deve verificare se ci sono le condizioni per un cambiamento. Fino ad ora, fatta pseudo politica". Musotto: "Segnale di apertura, disponibili al dialogo"

PALERMO. "Il presidente Raffaele Lombardo penso abbia il dovere di verificare se si siano create le precondizioni per una ipotesi di formare un nuovo governo, che chiuda con l'attuale esperienza pseudo politica, per affrontare la crisi economica della Sicilia e le emergenze a partire dalla disoccupazione, la crisi del comparto agricolo, l'affanno degli appalti pubblici e la burocrazia da snellire". Lo dice Rudy Maira, capogruppo dell'Udc all'Ars. "Credo che la proposta del segretario Udc, Saverio Romano, sia da prendere in considerazione con estremo interesse - conclude -. C'é la disponibilità dell'Udc a collaborare e ad onerarsi. Purché vi sia un termine certo per operare, per inserire nella compagine tutte le forze politiche con propri uomini e stabilire le modalità per tornare al voto senza sconquassi per l'Isola, come quelli che vive attualmente la politica regionale per l'assenza di una maggioranza".
In serata le parole di Francesco Musotto, capogruppo Mpa all'Ars: "Apprezziamo le parole di Romano e Maira che interpretiamo come un importante segnale di apertura. A fronte di questo cambiamento di rotta rispondiamo con una ampia disponibilità al dialogo, nell'ottica
della ripresa di un percorso costruttivo di riforme e di crescita della Sicilia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati