Traffico di droga tra Albania e Italia, arrestato latitante catanese

Giuseppe Giuffrida, 67 anni, è stato fermato dalla polizia di Roma con l'accusa di fare parte di un vasta organizzazione internazionale di stupefacenti, pronti per essere spacciati in varie regioni della Penisola

CATANIA. Il latitante catanese Giuseppe Giuffrida, 67 anni, è stato arrestato dalla polizia di Stato a Roma. Accusato di fare parte di un'organizzazione che gestiva un vasto traffico internazionale di droga che arrivava dall'Albania per essere spacciata in diverse regioni italiane, è stato catturato da agenti delle squadre mobili di Catania e della Capitale in un circolo ricreativo di via Monte di San Savino.  Giuffrida, che da qualche tempo si era trasferito a Ladispoli (Latina) era irreperibile dal 26 marzo scorso, dopo essere stato condannato a 10 anni e dieci mesi di reclusione dalla Corte d'appello del capoluogo etneo per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.   L'inchiesta per cui è stato condannato ha trattato reati risalenti al 2003: Giuffrida, secondo l'accusa, svolgeva il ruolo di coordinatore logistico di un'organizzazione che importava cocaina e marijuana dall'Albania e la rivendeva in diverse zone d'Italia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati