Regione, arruolati altri 20 consulenti esterni

Si occuperanno di gestione dei musei, strategie di marketing per i beni culturali, beni confiscati, fondi Fas, raccolta dati per l'Istat. Si aggiungono ai 28 già in servizio

PALERMO. Una ventina di nuovi consulenti, messi sotto contratto dagli assessorati regionali fra aprile e i primi di maggio. Si aggiungono ai 28 già in servizio per effetto di precedenti nomine. Dall’inizio dell’anno, contando i contratti già scaduti, sono almeno un paio di centinaia i consulenti arruolati per chiamata diretta dal governo. Le nomine più recenti le ha fatte Gaetano Armao, assessore ai Beni culturali, che ha messo sotto contratto l’avvocato Luigi Matta da aprile a fine giugno per 6.197 euro lordi: si occuperà di cooperazione tra pubblico e privato nella gestione di musei e siti archeologici. La seconda nomina fatta da Armao riguarda Maria Garcia de Los Angeles che da fine marzo e fine giugno per 6.197 euro lordi si occuperà di strategie di marketing per la fruizione dei beni culturali.
Il maggior numero di incarichi li ha assegnati l’assessore all’Economia, Michele Cimino. Lorella Pipicella ha appena firmato un contratto fino a fine anno (da 30 mila euro lordi) per occuparsi di beni confiscati e dismissione di alloggi popolari. Ninfa Luppino percepirà 3 mila euro per due mesi di lavoro: raccoglierà dati presso le imprese siciliane ai fini delle ricerche Istat. Stesso contratto per Francesco Lo Campo. Un mese di contratto hanno avuto ad aprile anche Eduardo Cirino, Francesco Turoni e Rosa Giglio: tutti hanno percepito 2.433 euro lordi e si sono occupati di demanio, rapporti finanziari fra Stato e Regione e programmazione dei fondi Fas.
Quattro incarichi ha assegnato l’assessore alle Attività produttive, Marco Venturi. Al docente universitario Francesco La Mantia tre mesi di contratto (compenso da 6.197 euro) per controllo e pianificazione strategica in assessorato. Stesso contratto per l’avvocato Andrea Ciulla. Mentre Linda Calogera Vancheri, esperta proveniente da Confindustria, per nove mesi di contratto - fino a fine anno - percepirà 37.683 euro lordi e si occuperà di promozione dello sviluppo industriale e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese. L’ultimo contratto di Venturi è andato a Giancarlo Noto, da aprile a fine giugno, per 6.197 euro: fornirà assistenza legale.
Pier Carmelo Russo, assessore all’Energia, ha messo sotto contratto tre consulenti. L’ingegnere Ivan Niosi per sei mesi di lavoro da aprile a settembre percepirà 12.394 euro lordi e si occuperà di controllo strategico in assessorato. Stesso contratto, ma da maggio a ottobre, per Giuseppe Napoli, esperto in materia di rifiuti, e per Giuseppe Guerrera, giovane avvocato che vive e lavora a Bruxelles e che per l’assessorato si occupa di rapporti con l’Ue. L’assessore alla Famiglia, Lino Leanza, ha messo sotto contratto per i mesi di maggio e giugno Loredana Bruno: percepirà 4.624 euro e si occuperà di disegni di legge in varie materie. Lo stesso Leanza ha chiamato a metà aprile (e fino a fine giugno) Flavia Odoroso che percepirà 6.617 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati