Palermo, sessantenne si dà fuoco per amore: grave

Si tratta di un muratore che, dopo l'ennesimo rifiuto dell'ex convivente, ha tentato il suicidio bruciandosi in via XXVII Maggio. Ora è in rianimazione al Civico

PALERMO. Un muratore palermitano di 60 anni, disperato per essere stato lasciato dalla convivente di 63 anni, ha tentato il suicidio dandosi fuoco in via XXVII Maggio, per strada, ieri sera. Ora si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del Civico in condizioni disperate.    
Secondo le prime ricostruzioni l'uomo all'ennesimo rifiuto della ex di riprendere la storia si è cosparso di benzina, sotto casa dell'amata, e si è bruciato.    
Alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri e il 118 e il sessantenne è stato portato in ospedale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati