Case occupate allo Zen, gli abusivi: non possono abbandonarci

All’Insula 3 all’indomani del nuovo blitz. “Non è un'occupazione vera e propria, è solo a scopo dimostrativo”

PALERMO. Nulla è cambiato allo Zen. Gli abusivi sono tornati ad occupare le case dell’Insula 3 e annunciano la linea dura: «Stavolta non ce ne andremo, dovranno mandarci via con la forza». All'indomani della nuova occupazione, sin dalle prime luci dell'alba, all'Insula 3 si respirava un'aria surreale: gli agenti di polizia municipale presidiavano il cancello d'ingresso ormai scardinato.
Intorno alle 11, poi, una delegazione di occupanti è venuta fuori per spiegare le proprie ragioni. Vincenzo Di Blasi: «Molti dei nostri figli, a causa dell'umidità e della sporcizia, si sono ammalati di dermatite, non potevamo più aspettare, ma questa non è un'occupazione vera e propria, è solo a scopo dimostrativo. Vogliamo che le istituzioni capiscano che non possono abbandonarci così».
I particolari e altre testimonianze nel Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati