"Io? Sono Del Piero": Trezeguet denunciato per falso

Uno scherzo ad un posto di blocco della polizia è costato caro all'attaccante francese della Juventus, che privo di documenti si è spacciato prima per Iaquinta e poi per il capitano bianconero

TORINO. Ai poliziotti, che lo avevano fermato in auto, ha detto prima di essere Vincenzo Iaquinta e poi Alessandro Del Piero. Ironia o desiderio di emulare i propri idoli del pallone? Nessuna delle due, perché a pronunciarle è stato niente meno che David Trezeguet, compagno di squadra nella Juventus dei calciatori a cui ha 'rubato' l'identità. Lo scherzo non è piaciuto agli agenti, che lo hanno denunciato per false generalità. La vicenda, riportata oggi da alcuni quotidiani e finita ieri in Tribunale, risale al febbraio dello scorso anno. Il bomber si trovava nel centro di Torino su una Bmw, guidata da un amico, che non si è fermata all'alt della polizia.   Era così scattato un breve inseguimento e il controllo degli agenti. "Patente e documenti", chiesero gli agenti all'autista, che rispose dicendo di essere il segretario del calciatore, seduto al suo fianco. "Non potete chiudere un occhio?", è stata la richiesta dell'amico dell'attaccante. Niente da fare, i poliziotti fanno il loro lavoro e, siccome aveva "l'alito vinoso" e rifiutava l'etilometro, gli ritirarono la patente e gli sequestrarono l'auto. Poi si occuparono del calciatore, che non aveva con sé i documenti. E, spazientito, prima si presentò come Del Piero poi fornì luogo e data di nascita falsi. Beccandosi così la denuncia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati