Palermo, il Consiglio di Stato revoca la nomina di Ingroia

I giudici amministrativi d'appello hanno accolto il ricorso di due pm siciliani che erano stati esclusi dalla lista di candidati a procuratore aggiunto per un'errata valutazione del punteggio relativo all'anzianità

PALERMO. Il Consiglio di Stato ha cancellato sei procuratori aggiunti di Palermo su sette, tra cui Antonio Ingroia. Lo scrive il settimanale "Panorama" nel numero in edicola da domani.  I giudici amministrativi d'appello - dice un' anticipazione del settimanale - hanno accolto il ricorso di due pm siciliani, Ambrogio Cartosio e Giuseppe Fici, che erano stati esclusi dalla lista di candidati a procuratore aggiunto per un'errata valutazione del punteggio relativo all'anzianità. Oltre alla nomina di Ingroia - decisa nel dicembre del 2008 - sono state annullate quelle di Vittorio Teresi, Teresa Maria Principato, Antonino Gatto, Leonardo Agueci e Maurizio Scalia. "Il Csm, che si era opposto insieme con il ministero della Giustizia - conclude la nota -  dovrà ora avviare nuovamente le procedure per il conferimento degli incarichi"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati