Regione, l'ira di Cesa su Savona: "Va espulso dall'Udc"

Cartellino rosso nei confronti del presidente della commissione Bilancio all'Assemblea regionale siciliana da parte del leader del partito: "Non rispetta la linea politica"

Sicilia, Politica

PALERMO. Cartellino rosso nei confronti del presidente della commissione Bilancio all'Assemblea regionale siciliana, Riccardo Savona. La richiesta di espulsione dall'Udc é stata avanzata dal leader Lorenzo Cesa dopo avere sentito il segretario regionale Saverio Romano e il capogruppo all'Ars Rudy Maira in merito alla recente approvazione della legge finanziaria.  Il partito all'opposizione al governo guidato da Raffaele Lombardo "rileva una costante attività da parte di Savona difforme dalle posizioni politiche e dai deliberata degli organi competenti dell'Udc che più volte hanno ribadito la necessità di contrapporsi a un ribaltone e a leggi che ne legittimano la funzione". "L'ufficio politico regionale dell'Udc aveva già sottolineato la valenza politica del voto alla finanziaria e al bilancio - afferma una nota - che non poteva che esprimersi con la unanime contrarietà, senza eccezione alcuna". Per i vertici dell'udc: "L'atteggiamento di Savona, anche in precedenza e soprattutto in quest'ultimo voto e le sue espressioni di soddisfazione per l'approvazione di questa legge finanziaria ne rendono incompatibile la permanenza nell'Udc e nel suo gruppo parlamentare. Auguriamo a Savona di potere esprimere al meglio la sua vocazione di governo altrove".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati