Regione, 50 milioni per i piani di riqualificazione

Dopo un inter durato 5 anni, arrivano le graduatorie definitive. Il bando distribuisce la somma tra quelli con popolazione inferiore a 10.000 abitanti e superiore, per gli interventi di enti di culto, formazione religiosa, beneficenza ed assistenza

PALERMO. Dopo un iter tormentato e lungo quasi cinque anni, arrivano le graduatorie definitive: la Regione cofinanzia con cinquanta milioni di euro interventi di riqualificazione nei Comuni. Il relativo bando, risalente al luglio del 2005, distribuisce la somma tra quelli con popolazione inferiore a 10.000 abitanti (25 milioni di euro) e superiore (17,5 milioni), destinando i restanti 7,5 milioni a favore degli interventi di enti di culto, formazione religiosa, beneficenza ed assistenza. La prima graduatoria pubblicata nel maggio del 2006 fu avversata da numerosi ricorsi, cosicché ad aprile 2007 l'iter si fermò per poi ripartire. Dopo un nuovo stop causato lo scorso agosto da ben 54 osservazioni, ora arrivano le graduatorie definitive dei progetti ammessi e di quelli esclusi, su input dell'assessore alle Infrastrutture, Luigi Gentile ("Siamo soddisfatti per aver sbloccato un bando molto atteso") ed a firma del direttore generale del dipartimento, Vincenzo Falgares. I cinquanta milioni di euro totali sono suddivisi secondo determinati parametri tra le provincie siciliane: quella di Palermo incassa 13 milioni e 380 mila euro, seguita da Catania (11.425.000), Messina (5.900.000), Trapani (5.225.000), Agrigento (4.225.000), Siracusa (3.145.000), Caltanissetta (2.780.000), Ragusa (2.740.000) ed infine Enna (680.000).  Nella Gazzetta ufficiale della Regione di ieri sono state pubblicate le graduatorie relative ai Comuni con oltre diecimila abitanti. Tra gli interventi ammessi al finanziamento figurano a Cefalù la riqualificazione di un edificio di proprietà comunale all'angolo tra corso Ruggero e via Amendola (1.291.500 euro), a Bagheria il restauro della Certosa di Palazzo Butera (822.072), a Monreale la manutenzione e rifunzionalizzazione dell'ex cine teatro Imperia (1.470.221). Ed ancora, il restauro del Municipio di Mazzarino (304.200), la riqualificazione delle piazze Umberto e Duomo a Lentini (696.000), la riqualificazione funzionale dell'ex cinema Diana e la nuova destinazione a centro polivalente a Mazara del Vallo (1.020.000). Cofinanziate la ristrutturazione del palazzo comunale di Porto Empedocle (330.000), la riqualificazione di via Duca degli Abruzzi a Randazzo (1.687.500), lavori di riuso dei locali dell'ex Pidocchietto a Sant'Agata di Militello (650.247) e il completamento della sistemazione a verde di strade e parcheggio a Triscina- Villa Quartana a Castelvetrano (631.875). L'inizio dei lavori dovrà avvenire entro 13 mesi, pena revoca del finanziamento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati