Messina, uccise un giovane che lo derideva: 20 anni in appello

MESSINA. I giudici della corte d'appello di Messina hanno condannato a 20 anni di reclusione, Rosario Floramo, 50 anni, accusato di omicidio. L'uomo due anni e mezzo fa, a Falcone (Me), uccise Stefano Salmeri, un giovane calciatore che, a detta dell'omicida, lo derideva in piazza, davanti ai compaesani. Floramo si consegnò  poi ai poliziotti la sera del 6 ottobre 2007. L'uomo aveva comprato l'arma la sera prima; dopo l'ennesima lite col giovane, esplose un colpo, davanti agli amici e la fidanzata della vittima. L'omicida in primo grado fu condannato a 17 anni di carcere, con il rito abbreviato, dal gup di Patti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati