Morimoto al Mondiale: "Grazie ai rossazzurri"

Il centravanti convocato dal Giappone per il Sudafrica: "Sono felice e orgoglioso, condivido la mia gioia con chi ha sempre creduto in me"

CATANIA. Da una festa all'altra. Compiuti 22 anni venerdì scorso, Takayuki Morimoto, centravanti giapponese del Catania, si regala un'altra giornata speciale grazie alla convocazione ai Mondiali in Sudafrica ufficializzata questa mattina dal commissario tecnico Okada e formalizzata alla società etnea con un fax del direttore tecnico della Federazione nipponica, Hiromi Hara.
"Sono molto felice e orgoglioso - ha detto Morimoto, 27 presenze e 5 reti con i rossazzurri nel campionato in corso - condivido questa gioia con tutti quelli che hanno sempre creduto in me. Ho ricevuto la notizia stamani da mia madre, sentirla emozionata mi ha fatto piacere. Sono arrivato a questo punto anche grazie al Catania e a Catania, non lo dimentico".
"Si tratta del momento più importante della mia carriera. Stasera - continua Morimoto - festeggerò a cena con il mio compagno di squadra Marco Biagianti, domenica mi piacerebbe farlo al Massimino, magari segnando e contribuendo così alla vittoria col Genoa ed al record di punti".    
Prima di cominciare l'avventura in Sudafrica, il Giappone sarà in ritiro dal 21 al 25 maggio in patria: lunedì 24, a Saitama, Kirin Challenge Cup contro la Corea del Sud. Dal 26 maggio al 5 giugno, la selezione nipponica si allenerà invece in Svizzera. Previste due amichevoli: domenica 30 maggio in Austria, a Graz, contro l'Inghilterra; venerdì 4 a Sion contro la Costa d'Avorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati